fbpx
Attrezzature di lavoro e valutazione del rischio

Attrezzature di lavoro e valutazione del rischio

Quando un datore di lavoro sceglie delle attrezzature di lavoro, deve effettuare una valutazione dei rischi che tali attrezzature comportano, prendendo in considerazione:

  • in primo luogo le condizioni e le caratteristiche specifiche del lavoro da svolgere;
  • in secondo luogo i rischi presenti nell’ambiente di lavoro;
  • i rischi derivanti dall’impiego delle attrezzature stesse;
  • infine i rischi derivanti da interferenze con le altre attrezzature già in uso.

 

Tale obbligo non è delegabile, come indicato dal D. Lgs. 81/08, art.17.

 

 

La norma UNI EN ISO 12100Principi generali di progettazione” per la sicurezza di un macchinario, fornisce indicazioni per la valutazione e la riduzione del rischio di una macchina. La norma si rivolge al fabbricante, ma fornisce un valido aiuto anche al DL.

 

In aggiunta però,  il datore di lavoro deve considerare non solo i rischi inerenti l’uso dell’attrezzatura, ma anche l’ambiente in cui questa sarà collocata. I rischi in esso già presenti e quelli dovuti alle altre attrezzature preesistenti.

 

Inoltre, in conclusione, sul datore di lavoro ricade il compito di riscontrare e segnalare le evidenti non rispondenze ai requisiti di sicurezza. Ovvero i requisiti previsti dalle disposizioni europee o dal D. Lgs. 81/08, Allegato V (presenza dei cosiddetti vizi palesi).

 

Leggi l’articolo completo

ESHQ Consulting supporta le aziende nell’attività di valutazione e attestazione per l’idoneità delle macchine e attrezzature di lavoro, nel rispetto del Testo Unico Sicurezza.

 

Scrivici e richiedi un preventivo!

info@eshqconsulting.it