SICUREZZA CANTIERI

 

La sicurezza cantieri, nella moderna concezione, deriva dalla direttiva europea 92/57/CEE del 24 giugno 1992 (prescrizioni minime di sicurezza da attuare nei cantieri temporanei e mobili) – Direttiva Cantieri – recepita con D.Lgs 494/96.

Attualmente la sicurezza cantieri è regolata dal Titolo IV del D.Lgs. 81/08 (cosiddetto “Testo Unico della Sicurezza”) che ha abrogato il D.Lgs. 494/96.

Il cantiere è storicamente un luogo di lavoro molto pericoloso, un luogo dove devono primeggiare e rendersi quotidiane buone pratiche, come continue attenzioni da parte di ogni attore presente e operante.

Il Titolo IV del D.Lgs. 81/08 si applica a tutti i cantieri temporanei o mobili , cioè in qualunque luogo in cui si effettuano lavori edili o di ingegneria civile meglio specificati nell’allegato X del medesimo Decreto Legislativo.

L’azienda che adotta il Titolo IV ottiene fin da subito dei benefici tangibili. Questo perché con il Titolo IV  del D.Lgs. 81/08 è possibile acquisire:

Rispetto assoluto della normativa salute e sicurezza nei luoghi di lavoro;
Abbattimento delle probabilità di ricevere sanzioni o provvedimenti;
Abbassamento del premio assicurativo;
Migliore gestione della sicurezza in cantiere;
Riduzione del numero di infortuni in Azienda.

SERVIZI OFFERTI
adeguamento degli adempimenti normativi nell’ambito della salute e sicurezza sul lavoro Titolo IV del D.Lgs. 81/08;
gestione dei DPI;
redazione POS, PSC, PSS, PIMUS;
supporto normativo e gestionale per le Gare d’appalto.

Per maggiori dettagli sui servizi erogati visita la sezione “Cataloghi e Schede servizio”

Translate »