fbpx
Il manager per la sicurezza sul lavoro

Il manager per la sicurezza sul lavoro

Per migliorare la sicurezza delle persone e controllare i rischi tecnologici, le aziende hanno attuato misure incentrate sull’ottimizzazione delle strutture e delle attività e sull’attuazione di sistemi di gestione della sicurezza.

 

Una buona organizzazione tiene conto del fattore umano ed è in grado di pianificare coerentemente una serie di azioni efficaci per raggiungere e mantenere un buon livello di tutela della salute e della sicurezza sul lavoro (SSL).

 

Tenendo conto dei fattori umani e organizzativi, per promuovere lo sviluppo di comportamenti individuali e collettivi sempre più sicuri a livello aziendale, è necessario un forte impegno da parte di tutto il management aziendale.
Infatti, se la funzione tradizionale di un manager è quella di gestire, vale a dire di realizzare il suo compito nel miglior modo possibile, programmando e dirigendo le attività lavorative, a questa è necessario anche aggiungere quelle relative alla capacità di influenzare, orientare e guidare.

 

Proprio queste capacità sono fondamentali per il reale miglioramento della sicurezza poiché anche in questo ambito il coinvolgimento del personale richiede necessariamente l’esistenza di una buona leadership del management, intesa come capacità del manager di influenzare i comportamenti, individuali e di gruppo, per renderli più sicuri.

Indubbiamente, è il comportamento del manager quello che influenza il comportamento del personale.
Ognuno di noi gestisce le proprie priorità in base al contesto fisico e sociale in cui opera e ai messaggi che riceve.

 

In genere siamo attenti a ciò che il nostro superiore gerarchico ci chiede. Ciò vuol dire che se un manager non è interessato alla SSL e lo dimostra con i suoi comportamenti, ci sono poche speranze che i suoi collaboratori facciano diversamente.
Rendiamoci anche conto che la SSL, pur riguardando direttamente l’integrità psicofisica di ogni singolo individuo, non per questo provoca una spontanea adesione ai suoi obiettivi. Per questo motivo, tutto il personale deve essere informato sulle varie tematiche, sugli obiettivi che si vogliono raggiungere e sulle azioni da attuare per conseguirli fornendo una adeguata motivazione al riguardo.

 

Ciascun manager con il proprio comportamento fornisce la prova del valore che effettivamente viene attribuito in azienda alla SSL e a determinare fortemente il grado di motivazione del personale ad agire in sicurezza.

 

Altro aspetto importante riguarda l’organizzazione aziendale in cui il manager ha i maggiori margini di manovra per agire sui fattori che facilitano lo sviluppo di comportamenti sicuri.
Un vero leader, che ha a cuore la tutela della salute e della sicurezza sul lavoro dei propri collaboratori,  cerca di agire direttamente sul comportamento dei dipendenti mediante il dialogo sul campo in modo da sviluppare sistematicamente un rapporto centrato sul riconoscimento delle buone pratiche e sulla ricerca delle cause profonde di comportamenti a rischio. Oltre a questo, può riuscire ad influenzare indirettamente questi comportamenti agendo su fattori umani e organizzativi determinanti anche per sviluppare una buona cultura della sicurezza, acquisendo una diretta e migliore conoscenza delle situazioni lavorative al fine di migliorare l’efficienza dell’organizzazione aziendale.

 

Fonte: Punto Sicuro

HSE Manager è la figura aziendale che si occupa della gestione e della redazione di tutta la documentazione necessaria all’adempimento degli obblighi in materia di Salute e Sicurezza sui luoghi di lavoro (D.Lgs 81/08 e D.Lgs 106/09), Sicurezza Fisica e Tutela Ambientale. Può avere compiti di carattere strategico o di natura operativa.

 

E.S.H.Q. Consulting ti offre dei corsi di formazione e la possibilità di certificare la tua professionalità.

Richiedi un preventivo a: info@eshqconsulting.it