fbpx

Infortuni e responsabilità 231

Sull’importanza di un’adeguata motivazione ai fini dell’affermazione della responsabilità 231 dell’ente.

 

Sentenza n. 49775/2019

Il caso riguarda, l’infortunio di un dipendente, a causa di una prassi aziendale scorretta. La società era stata ritenuta responsabile dell’illecito amministrativo di cui all’art. 25-septies del D. Lgs. n. 231/2001.

 

Ma la Cassazione ha sottolineato che il giudice deve dare espressamente conto dell’effettivo instaurarsi di una pratica illecita all’interno dell’organizzazione. E della conoscenza da parte dei vertici aziendali di tali condotte.

 

Al contrario, nella sentenza impugnata non è stata rinvenuta alcuna argomentazione in tal senso. Non indicandosi nemmeno in cosa sarebbe consistito l‘interesse o il vantaggio della società.

 

In conclusione, dunque, la Corte ha accolto il ricorso, dichiarando l’insussistenza della responsabilità dell’impresa.

 

Leggi la sentenza n. 49775/2019

 

(Fonte: AODV231)