fbpx
incremento di contagi da Covid-19 in ambito lavorativo.

Report INAIL: incremento di contagi da Covid-19 sul lavoro

Dall’ultimo report INAIL nazionale emerge l’incremento di contagi da Covid-19 in ambito lavorativo.

 

Al 30 settembre, le denunce hanno raggiunto il 15% di tutte quelle pervenute da inizio anno all’INAIL, dopo i picchi di marzo e aprile.

 

Il 70% dei contagi riguarda il genere femminile.

 

Invece, i decessi sono concentrati tra gli uomini e nelle fasce 50-64 anni e over 64 anni.

 

In nove casi su dieci si tratta di lavoratori italiani.

 

Tra gli stranieri, le più colpite sono la comunità peruviana, rumena e albanese.

 

Il settore più colpito è quello della sanità e dell’assistenza sociale. Seguono i servizi di supporto alle imprese, il manifatturiero e le attività dei servizi di alloggio e ristorazione.

 

Nei casi accertati di infezione da COVID-19 sul lavoro, il medico redige un certificato di infortunio e lo invia all’INAIL.

 

L’infezione da Covid-19 viene equiparata agli infortuni sul lavoro per i lavoratori dipendenti e assimilati.

 

Pertanto, l’INAIL eroga le sue prestazioni anche per il periodo di quarantena o di isolamento fiduciario.

 

Leggi l’articolo completo

Segui già le direttive dei Protocolli anticontagio COVID?

ESHQ Consulting ti supporta nella definizione delle procedure, indicandoti gli aggiornamenti necessari all’adeguamento del tuo luogo di lavoro.

 

Richiedi un preventivo a: info@eshqconsulting.it