fbpx
Sistema di Gestione per la Protezione Civile

Sistema di Gestione per la Protezione Civile

La prassi UNI/PdR 47.2:2018  “Protezione civile – Sistemi di gestione per la Protezione Civile”, definisce un sistema di gestione della protezione civile  e consente ad un’Organizzazione di sviluppare ed attuare politiche ed obiettivi, tenendo conto delle buone pratiche così come delle prescrizioni legali e tecniche.

 

Il fine è quello di gestire al meglio l’Organizzazione, realizzando un Sistema di Gestione per la  Protezione Civile per controllare e ridurre i rischi presenti sul territorio.

 

Alessandro Foti, CEO di ESHQ Consulting, è tra gli esperti del settore che hanno preso parte al gruppo di lavoro UNISistema di protezione civile locale“, contribuendo ad elaborare il documento, entrato in vigore il 26 ottobre 2018.

 

La UNI/PdR 47.2:2018 è un documento liberamente consultabile, così come le linee guida UNI/PdR 47.1.2018Protezione civile – linee guida tecnico-organizzative per un sistema di Protezione Civile locale”. Si tratta, dunque, di prassi di riferimento adottate a livello nazionale e non di vere e proprie norme nazionali. 

 

Nello specifico, i documenti sono disponibili per un periodo non superiore a 5 anni, tempo entro il quale possono divenire documento normativo (UNI, UNI/TS, UNI/TR), altrimenti devono essere ritirate.

 

Ruoli e profili professionali

In riferimento ai ruoli ed ai profili professionali della protezione civile, si identificano:

 

  • attività-responsabilità: descrivono nel dettaglio l’oggetto dell’operare di un profilo professionale e del ruolo;
  • requisiti: competenze, abilità e conoscenze necessarie per adempiere in modo efficace alle attività attribuite al profilo professionale e al ruolo.

 

In particolare, la figura del RSPC (Responsabile del Servizio di Protezione Civile) e coordinatore in emergenza di 1° livello, può operare in contesti con popolazione non oltre i 5000 abitanti. Oltre i 5000 subentra la figura del RSPC e coordinatore di 2° livello.

 

In riferimento a tali figure, la norma UNI 11656 – la norma nazionale sul Disaster Manager, definisce i requisiti di conoscenza, abilità e competenza conformi.

 

In occasione del convegno tenutosi lo scorso 9 maggio 2019 presso la sede UNI di Milano, gli esperti che hanno contribuito alla stesura dei documenti, hanno approfondito il tema del sistema di gestione protezione civile e dell’applicazione della prassi.