fbpx
nota tecnica ad interim

Test di laboratorio per SARS-CoV-2 e loro uso in sanità pubblica

Online la nota tecnica ad interim “Test di laboratorio per SARS-CoV-2 e loro uso in sanità pubblica”.

 

Realizzata da: Ministero della Salute, Istituto superiore di sanità, Inail, Comitato tecnico scientifico, Consiglio superiore di sanità, Conferenza delle Regioni, Federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri, Istituto nazionale per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani e Organizzazione mondiale della sanità.

 

La suddetta nota tecnica rappresenta uno degli strumenti per l’implementazione e l’organizzazione della strategia di testing in modo omogeneo sul territorio nazionale.

 

Cinque gli obiettivi per il testing riconosciuti dallo European centre for disease prevention and control (Ecdc):

  • controllare la trasmissione;
  • monitorare l’incidenza, l’andamento e valutare la gravità nel tempo;
  • mitigare l’impatto del COVID-19 nelle strutture sanitarie e socioassistenziali;
  • rilevare cluster o focolai in contesti specifici;
  • prevenire la (re)introduzione nelle aree che hanno raggiunto un controllo sostenuto del virus.

 

Al fine di tenere sotto controllo i focolai, essenziale è la rapidità della diagnosi.

 

Il documento è integrato, inoltre, da una tabella sinottica sul tipo do test da utilizzare nei principali contesti, in base alla situazione epidemiologica e all’organizzazione sanitaria regionale.

 

Infine, l’appendice riassume le caratteristiche dei test attualmente disponibili per scopi di sanità pubblica, che possono essere suddivisi in tre grandi gruppi:

  • test molecolare mediante tampone;
  • tampone antigenico rapido (mediante tampone nasale, naso-oro-faringeo e salivare);
  • test sierologici.

 

Leggi l’articolo completo

 

Consulta la nota tecnica Test di laboratorio per SARS-CoV-2 e loro uso in sanità pubblica